Stat Libre d’Orange festeggia il decimo anno con il Marchese De Sade

elo-cartello

 

Il  Brand del Libertinaggio Olfattivo festeggia il suo decimo anno aggiungendo alla sua collezione “Attaquer le Soleil ” dedicato al  Marquis de Sade, autore di una serie di classici della letteratura erotica, perseguito dal regime monarchico e dal governo Napoleonico  perché  considerato  un’esponente dell’ala estremista del libertinismo.

Donatien-Alphonse-François de Sade (1740-1814) conosciuto come Marquis de Sade, fu uno scrittore prolifico, al limite dell’ossessivo, di romanzi e racconti, drammi teatrali e saggi filosofici. L’eroe protagonista qui è sempre un anti-eroe, che si macchia dei delitti più spaventosi, per poi giustificare intellettualmente le proprie azioni; il tutto per ribaltare i valori comuni di virtù e vizio, dando al primo una connotazione eminentemente negativa, mentre al secondo una forza trionfante derivatagli dal suo esser conforme alla realtà del mondo naturale. Venne accusato di vari reati, come pratiche di violenza sessuale, sodomia , condotta immorale  ma venne riconosciuto colpevole solo di “libertinaggio” (cioè condotta sessuale illegale)

« Ho sostenuto le mie fantasie col ragionamento. Ho cominciato a dubitare. Ho distrutto fino alle radici del cuore, tutto quello che avrebbe potuto ostacolare i miei piaceri »

 

affiche-exposition-sade-musee-orsayParigi  Musée d’Orsay,  dedicata al Marchese de Sade nel 2014 (200 anni dalla sua morte)

attaquerATTAQUER LE SOLEIL  Marquis de Sade   Eau de Parfum 100 ml – 50 ml

Un Profumo che libera le anime da ogni preconcetto, che sfida la vita e segue solo l’istinto . Attaccare il Sole, quello che avrebbe voluto il Marchese, assalire il sole e gettarlo nelle menti  per liberare le menti.

 

La piramide Olfattiva:

Il Cisto   in tutte le sue sfaccettature,  foglie verdi, tronco e  radici, unico protagonista della fragranza .

La sfida di Attaquer le Soleil parte dal suo Naso Quentin Bisch che  dichiara:

“Io che creo profumi, come potrei allargare la prospettiva, l’immaginazione oltre i miei limiti? Domanda molto personale. Il cisto! Uno dei miei paradossi. Una delle mie zone d’ombra. Sono sempre indietreggiato di fronte al cisto, l’ho evitato o nascosto sotto spessi strati di vaniglia ed ambra per evitarlo. Ecco perché mi sono voluto confrontare con una formula radicale: il costo, non dosato, esagerato e in tutte le sue manifestazioni.

Mio caro marchese: questo è dedicato ai tuoi soli, ai nostri vulcani!”

aliceE il mondo di Alice nel Paese delle meraviglie di Etat Libre D’Orange continua…